domenica 10 giugno 2018

#TrishTalk: Aprile 2018

#TrishTalk: Aprile 2018

Molto in ritardo, direi estremamente!
Purtroppo nell'ultimo periodo sono molto impegnata e leggere e prendermi cura del blog sono diventati origine di ansia per me, poiché devo dare molti esami in poco tempo e alcuni saranno molto difficili da affrontare.
"Un po'" di arretrati dati dalla mia perpetua stanchezza e la marea delle cose da fare mi opprime: non so mai bene cosa fare per la moltitudine di cose che c'è da fare.
Ma iniziamo!
(Anticipo già che il mese di Maggio e Giugno saranno accorpati in modo tale da lasciare più spazio ad altri post che voglio scrivere e pubblicare da più tempo).

Trish talks about... Books: Lo spacciatore di fumetti 



Sono troppo vecchia per parlarne!
Questo libro mi è stato regalato quando mi stavo affacciando al mondo dell'adolescenza, ricordo che l'autore, Pierdomenico Baccalario, tenne un incontro alla nostra scuola per un altro suo (meraviglioso) libro: La bambina che leggeva i libri
Sfoderai una delle mie più impressionanti goffaggini quando mi chiese di stringerli la mano: non avendolo inteso cominciai a darli tutti i libri di cui disponevo nell'auletta, "vediamo adesso cosa sarà capace di darmi!" disse, scatenando le risate di tutti i miei compagni di classe...
Ero alle medie e questo autore mi ha tenuto compagnia con i suoi libri originali e ben scritti: ancora adesso conservo con molta attenzione i due libri, miei vecchi preferiti, nella mia libreria con molta attenzione.
Sono storie che vi faranno sognare, ve li consiglio caldamente.

Trish talks about... TV Series: New girl


Devo dire che quando avevo pensati di scrivere questo post ero molto entusiasmata da questa serie TV e non vedevo l'ora di parlarne: adesso invece sto pensando di abbandonarla.
Ma iniziamo dal principio.
Ero alla ricerca di una buona sitcom da vedere per distrarmi durante la sessione estiva, quindi, siccome iniziai questa serie qualche anno fa, abbandonandola per How I met your mother (decisione molto saggia), avevo deciso di darle una seconda chance.
All'inizio, quindi con Aprile, mi stava piacendo molto, tuttavia l'entusiasmo è andato scemando fino ad arrivare ad ora, con l'inevitabile decisione di abbandonarla nuovamente. 
Definitivamente? 
Chi lo sa. So solo che il ritmo dalle prime puntate è calato tantissimo e non è così divertente come m'immaginavo. 
E sono solo alla prima stagione, figuriamoci se proseguo con altre.

Trish talks about... Films: Non è un paese per vecchi


Veniamo alla vera chicca del mese di Aprile: non ci sono state molte letture o serie TV promettenti, però ho visto un film degno di Oscar (e ne ha vinti sul serio).
Ho trovato la storia molto accattivante, tiene incollati allo schermo dall'inizio alla fine: un uomo trova  una fortuna nel deserto, uno scambio tra criminali andato male con un solo superstite. Llewelyn prende la valigetta col denaro e va via, ma la compassione per l'uomo rimasto ferito nella sparatoria e il suo senso di colpa sono troppo grandi, e quindi torna indietro per dargli dell'acqua.
Grave errore perché nel frattempo anche qualcun altro è alla ricerca della valigetta: non un semplice criminale, un assassino psicopatico senza scrupolo interpretato da Javier Bardem (vincitore di un oscar grazie a questa pellicola).
L'interpretazione di quest'ultimo la definirei magistrale, curatissima, è un assassino che mette paura, imprime ansia e angoscia come quasi nessuno.
Il messaggio del film è altrettanto sconcertante: è come se Bardem incarnasse tutto il male e la cattiveria dello stato americano, ormai in balia di se stesso perché "non è un paese per vecchi", non è un paese per quelli che come Llewelyn o lo sceriffo della contea, Tommy Lee Jones, provano ancora compassione e solidarietà verso il prossimo, o amore, giustizia.

Io non so cosa pensare non lo so proprio. Con la criminalità di oggi è difficile capirci qualcosa, non è che mi faccia paura l'ho sempre saputo che uno deve essere disposto a morire se vuole fare questo lavoro ma non ho intenzione di mettere la mia posta sul tavolo... di uscire e andare incontro a qualcosa che non capisco. Significherebbe mettere a rischio la propria anima, dire OK, faccio parte di questo mondo.
-Sceriffo Bell (Tommy Lee Jones)

6 commenti:

  1. A me New Girl piace davvero molto. Peccato che Italia Uno non trasmetta più alcuna puntata. Ma non me ne perdevo nemmeno una, e mi piaceva davvero molto ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Onestamente da quando è iniziata la sessione estiva le ho dato un'altra chance e devo dire che la sto ADORANDO!
      non riesco a staccarmene!
      mi dispiace se rispondo solo adesso ma sono stata impegnatissima con la sessione, un incubo!
      Alla prossima!

      Elimina
  2. Ciao!
    Ti ho nominata per il My World Award 2018, se vuoi partecipare ti lascio il link: https://unabuonalettura.blogspot.com/2018/06/my-world-award-2018_10.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sto scrivendo proprio adesso il post! oltre la tua ho ricevuto ben 3 nomine per questo tag XD
      Domani sarà online, ti avviso appena esce ;)
      ti ringrazio per la nomina!
      scusa per il ritardo ma questo è un sprazzo di tempo che la sessione mi ha concesso...

      Elimina
  3. Ciao, ho trovato il tuo blog e mi piace molto,mi sono iscritta ai tuoi lettori fissi.
    Ti aspetto presso lacantastoriedeiboschi.blogspot.it, mi farebbe piacere vederti sul mio angolo del web😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! mi sono iscritta con piacere ai tuoi lettori, grazie per essere entrata a far parte dei miei!
      ci vediamo presto ;)

      Elimina