martedì 13 marzo 2018

#TrishTalk: Febbraio 2018

#TrishTalk: Febbraio 2018

Quello di febbraio è stato un mese abbastanza fruttuoso sicuramente a livello di film e serie TV, purtroppo non posso dire la stessa cosa per i libri che sono stati molto pochi... uno a dire la verità!
Spero che marzo sarà un mese più fortunato per le mie letture, ho già molti (troppi) libri pronti sul comodino e spero di riuscire a leggerli e a parlarvene, se non di tutti, di almeno la maggior parte!

Trish talks about... Books: Il meraviglioso mago di Oz


Ho sempre e solo conosciuto il film per questo motivo avevo sempre snobbato il libro, pur avendolo sempre sottomano nella mia libreria, pur avendo sempre sentito, ma mai ascoltato davvero, le esortazioni di mia madre a leggerlo.
Quindi, non ricordo bene in che anno, ho tirato fuori questo libro dal dimenticatoio e l'ho letto: devo dire, non è rimasto impresso nella mia memoria, però immergermi nelle ambientazioni descritte dall'autore è stato entusiasmante. è molto schematico perché ogni capitolo affronta un' "avventura" diversa, una parte del viaggio che Dorothy deve affrontare per riuscire a tornare a casa.
Sinceramente non vedo l'ora di rileggerlo perché molte cose, ahimè, le ho scordate, e, nel frattempo, volevo consigliarvi questo classico della letteratura per ragazzi qualora non l'aveste letto.


Trish talks about... TV Series: Dark



Dark. Io non so, onestamente cosa posso o non posso dirvi di questa serie TV: sicuramente è una tra le più geniali e ansiogene uscite nell'ultimo periodo (se non proprio da sempre).
Non ci sono davvero difetti consistenti in questa serie, come prima stagione ha ingranato benissimo, i personaggi sono tantissimi e all'inizio si fa un po' di confusione nel capire le dinamiche famigliari, gli intrecci e (maledizione) i nomi!
Appena finite la serie dubiterete degli alberi genealogici della vostra e di tutte le famiglie che vi circondano e, soprattutto, rimarrete affascinati come con quanta maestria siano riusciti a registrare una serie che ha come tema principale i viaggi nel tempo. 


Trish talks about... Film: Black Panther



Oramai è nota la mia ossessione per l'universo Marvel e, dopo una piccola delusione dopo l'ultimo film di Thor (che comunque rimane un valido film d'intrattenimento), sono andata al cinema a vedere l'ultimo dei film usciti, ossia Black Panther.
Con questo primo capitolo abbiamo un "ritorno alle origini" dei film Marvel: dopo molti titoli innovativi e totalmente diversi dai soliti filoni (vedi Spiderman Homecoming, I guardiani della galassia e DeadPool), vediamo sul grande schermo qualcosa di meno insolito ma che non delude assolutamente le aspettative.
Un po' mi mancava la storia classica dell'eroe e dell'antagonista inaspettato, della morte significativa e dei segreti nascosti e inaspettati. Nonostante un ritorno al passato, vengono affrontati nuovi temi e novità significative: primato afroamericano, cariche importanti investite per lo più da donne, inoltre le cariche statali e l'attenzione alle questioni territoriali hanno reso il film più realistico, infatti sarebbe stato inutile avere un personaggio protagonista re di uno stato e poi non vedere realmente alcune questioni di vitale importanza per quest'ultimo essere totalmente snobbate.

Nessun commento:

Posta un commento